Fuga invernale a Spalato

La spiaggia di Stobreč a pochi chilometri da Spalato in Croazia

Non è cambiata di un centimetro Spalato. Le sue pietre bianche e lisce abbracciano palazzi, strade, lungomare e rendono l’atmosfera ancora più natalizia. Non avrei mai pensato di ricapitare qui “fuori stagione” ma, ancora una volta, sono state le emozioni a condurmi qui, per questo mi sento grata.

Ero stata a Spalato la prima volta con una mia amica, avevamo organizzato un tour della Dalmazia utilizzando solo navi e traghetti. Sì, è stata una vacanza epica, fatta di amicizie internazionali, cenette di pesce e grotte sottomarine. Era estate e il mare luccicava tra le isole. Abbiamo dormito sui divani degli ostelli, nelle stanze delle nonne croate che non parlavano una parola d’inglese; abbiamo nuotato tra i pesci colorati e bevuto liquori troppo alcolici per poterli apprezzare.

Spalato in Croazia fuori stagione
La facciata di Spalato a dicembre

Oggi invece è freddo, quasi inverno. Il mare di Spalato è ancora più limpido; la gente di prepara ad acclamare il Natale, c’è una gran voglia di fare festa, di stare insieme. Adriano, il mio autista Uber, dà alcune tips: “D’estate, ovviamente, la città cambia. Diventa il cuore del divertimento; è una delle mete preferite della Croazia. In bassa stagione gli animi si calmano anche se ci sono alcuni locali carini per ascoltare musica punk e originale”.
Ha trascorso un periodo in Italia Adriano, a cavallo tra Napoli e Salerno. Parliamo in inglese per non confondere il senso delle parole e ci dà il benvenuto a Spalato, terra di fichi secchi e frutta di ogni tipo.

Il mercato di Spalato
Colori e profumi del mercato giornaliero di Spalato

Il mercato, a questo proposito, è senz’altro il fulcro della vita cittadina. Nella piazza ci sono tavoli e lastre di pietra per permettere alla gente di allestire il proprio banco. Miele, mirtilli, verdure improbabili, cimeli di guerra: si trova di tutto, a pochi soldi. Un euro equivale circa a 7 kune croate; il che vuol dire che, quando ti chiedono 21 kune per un chilo di noci sgusciate, ti stanno chiedendo 3 euro. Cool & cheap. Lo stesso allo spaccio del pesce: il tonno (vero) viene 50 kune al chilo (circa 7 euro).

Mangiare a Spalato: pesce e verdura fresca
La pasta con tonno più buona della Croazia

Dicembre mi ha mostrato un altro volto di Spalato. Una realtà che ha voglia di aprirsi al mondo senza rinunciare a raccogliere le erbe aromatiche lungo la strada. Un porto pronto ad accogliere chiunque abbia voglia di stare in famiglia.

Ci rivedremo. Prima o poi.
Ma la mia prossima meta sarà italiana.
Go on loving.

Lunatica, creativa, nativa digitale. Tra un caffè e l’altro mi occupo di web e turismo, sempre con una bella colonna sonora di sottofondo.

Lascia un commento