Che cos’è il Pimm’s?


Good Vibes / mercoledì, giugno 13th, 2018

Pimm’s: what the hell is that?

Prima di andare a Reading, non avevo mai sentito parlare di Pimm’s, eppure sono stata molte volte in Inghilterra, ma evidentemente mi sono sempre “accontentata” della birra del giorno servita al pub. Giugno, invece, è il mese più soleggiato da queste parti e invoglia i veri british people a trascorrere il tempo libero tra parchi e grigliate. E cosa c’è di meglio di un cocktail fresco e dissetante? Niente, of course.

Il Pimm’s è proprio questo: un drink estivo e colorato da bere in compagnia. Il mix perfetto è ottenuto utilizzando diversi ingredienti, tra cui, appunto, l’omonimo preparato superalcolico Pimm’s. La storia di questo fortunato liquido a base di gin inizia nell’Ottocento e nasce come bevanda digestiva. Ancora oggi, il Pimm’s viene realizzato con la ricetta tramandata dalla tradizione londinese, anche se sono state ideate anche un paio di versioni alternative con brandy e vodka.

Lasciamo un attimo da parte la storia del Pimm’s e vediamo invece come può essere impiegato per preparare i cocktail.

Relax con un buon libro e un bicchiere di Pimm's
Pimm’s, The Handmaid’s Tale, Vans (un tempo bianche)

Preparazione del Pimm’s (come l’ho provato io):

Riempire un terzo del bicchiere con Pimm’s; gli altri due terzi con limonata e qualche foglia di menta. Aggiungere frutta a piacimento. Di solito si trovano cetrioli, limone, arancia e fragole.

Spesso viene servito anche con kiwi o nella variante con le bollicine (champagne, ad esempio), ma la versione originale resta quella con la lemon soda (o ginger ale).

3 curiosità:

  • Il Pimm’s è un’icona di stile e successo, per questo è stato più volte imitato da altri brand del mercato enogastronomico. In Inghilterra, ad esempio, anche i supermercati Aldi, Lidl e Sainsbury hanno una propria versione di questo long drink.
  • Un tempo, esistevano circa 6 varianti di Pimm’s, tra cui alcune a base di whisky e rum. Oggi si possono trovare solo i tre prodotti che ho citato nel testo sopra.
  • Su Amazon, il Pimm’s può essere acquistato con circa 11 euro.

È buono?

Sì, molto. Diciamo che potrebbe sostituire uno Spritz in orario aperitivo/merenda. Da provare!

Lunatica, creativa, nativa digitale. Tra un caffè e l’altro mi occupo di web e turismo, sempre con una bella colonna sonora di sottofondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.