3 serie tv che mi fanno troppo ridere


Good Vibes / sabato, Febbraio 17th, 2018

Se mi conoscete, saprete che adoro starmene sul divano a guardare le serie tv e ad affogarmi nel confort food. Bene, qualche tempo fa, vi avevo anche parlato di Fleabag e di Orange is the New Black. Oggi, invece, vi vorrei consigliare 3 altre produzioni televisive che mi hanno fatto morire dal ridere. Alcune continuano a farlo (visto che, al momento, sono ancora in essere). Mentre scrivo questo post, mi sono accorta che tutte e tre le serie tv che vi sto per descrivere sono espressione del girl power. Più o meno esplicito. Vediamo un po’ in che modo emerge questo aspetto.

[Tranquilli, non troverete spoiler]

1. Claws

Claws, la serie tv tra smalti e malavita
Claws, la serie tv tra smalti e malavita

La prima serie tv che vi consiglio di vedere è Claws. Cla.. che? Claws che, in inglese, significa alla lettera “artigli” e che viene dal verbo to claw, graffiare. In questo contesto ha una duplice definizione visto che le protagoniste della vicenda sono estetiste specializzate in manicure e si prendono cura delle unghie più eccentriche della Forida.

Smalti, nail art e non solo. Le incredibili donne che stanno dietro al salone sono anche immischiate nel riciclaggio di denaro sporco, droga, prostituzione e boss locali.
Purtroppo questa serie (non essendo su Netflix) non ha avuto in Italia il successo che si merita. Per fortuna, è stata assicurata una seconda stagione prevista per il 2018: se ne vedranno delle belle!

2. Grace e Frankie

"<yoastmark

Grace e Frankie sono fenomenali. All’età della pensione, quando dovresti solo bere tè e fare uncinetto, i loro mariti fanno outing e confessano di avere una storia insieme da anni. Le due moglie “scaricate” si sentono crollare il mondo addosso. Una si rifugia nell’alcol, l’altra nella cannabis. Hanno personalità opposte. Grace (interpretata dalla mitica e inimitabile Jane Fonda) è una signora elegante e raffinata; la piega impeccabile e la collana di perle sempre con lei. Frankie invece ha l’anima hippy e una passione smisurata per la pittura e l’arte in generale. Riusciranno a “salvarsi”, a tornare a galla spronandosi a vicenda e a reinventarsi sul mercato, mettendo su un business di vibratori per anziani.

3. Jane the Virgin

"<yoastmark

Jane è single e vergine; non ha nemmeno trent’anni e sogna di fare la scrittrice. Ha promesso a sua nonna (abuela) di fare sesso solo e soltanto con l’uomo che diventerà suo marito. Ma accade l’imprevisto (impossibile e sconvolgente, come ogni telenovela che si rispetti). Jane si reca dalla ginecologa per un normale controllo di routine e la dottoressa (ex alcolista) attua erroneamente un’inseminazione artificiale su di lei. Jane the Virgin diventa così una mamma!

 

Sì, sono serie tv mooolto leggere, perfette per chi ha voglia di ridere alla fine di una giornata faticosa.
Se anche voi avete amato queste storie, scrivetemi! O meglio, se avete altro da suggerire, lasciatemi un commento!

Lunatica, creativa, nativa digitale. Tra un caffè e l’altro mi occupo di web e turismo, sempre con una bella colonna sonora di sottofondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.